Confessione di fede

La Chiesa è fondata sulla Confessione di fede apostolica che Gesù Cristo è il Signore e Salvatore (Filippesi 2:11; Luca 24:44-49), sul mandato missionario conferito da Gesù risorto ai Suoi discepoli (Matteo 28:18-20; Marco 16:14-16), sull’intera rivelazione infallibile delle Sacre Scritture.

La Confessione di fede È una espressione della fede della Chiesa. Essa non può essere di per sé un oggetto di fede ma è una norma vincolante di comunione della Chiesa stessa.

La dottrina che noi ci impegniamo a seguire È basata solo sulle Sacre Scritture che noi crediamo essere la Parola di Dio, rivelazione ispirata e senza errori del Creatore alle creature. Nella storia questa dottrina È stata spesso formulata sinteticamente per affermare la rivelazione della verità contro attacchi nemici. Noi intendiamo perseverare nella fede storica degli apostoli e dei credenti biblici di tutte le epoche di cui l’antico “Simbolo degli Apostoli” o “Credo Apostolico” È umana, ma fedele espressione:

Io credo in Dio Padre Onnipotente, Creatore del cielo e della terra; in Gesù Cristo, Suo unico Figliolo, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese nel soggiorno dei morti; il terzo giorno risuscitò dai morti; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre Onnipotente; di là ha da venire per giudicare i vivi ed i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa universale, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la resurrezione del corpo, la vita eterna. Amen.

Consideriamo che le seguenti principali dottrine sono fondamentali per esprimere chiaramente oggi la nostra fede e la nostra comunione, senza per nulla voler escludere i molti altri insegnamenti contenuti nella Bibbia. E’ nostro desiderio essere molto chiari riguardo alle nostre convinzioni dottrinali date le varie correnti di pensiero religioso diffuse nel mondo oggi.